Premio Algeri Marino 2024: Un Riconoscimento all’impegno sul territorio

Cari lettori,

sono travolto da una tempesta di emozioni per la consegna del Premio Algeri Marino 2024, un riconoscimento che ha un valore inestimabile per me. Questo premio, conferitomi dalla mia scuola, rappresenta un simbolo di appartenenza e riconoscenza che mi tocca profondamente.

La scuola, infatti, ha rappresentato per me il primo mondo, quello che ha gettato le fondamenta della mia formazione e della mia crescita personale e professionale. Qui ho mosso i miei primi passi come alunno, assorbendo conoscenze e valori che mi hanno accompagnato nel corso della mia vita. Ritornare in quelle stesse aule come professore è stata un’esperienza unica, un cerchio che si chiude in modo perfetto. Ho potuto restituire parte di quello che ho ricevuto, contribuendo a formare nuove generazioni di studenti.

Il mio percorso professionale si è sviluppato su tre dimensioni parallele: quella di docente, di imprenditore e di professionista. Come docente, ho sempre cercato di trasmettere ai miei studenti non solo le conoscenze accademiche, ma anche l’importanza di valori come l’etica, la passione e la dedizione. Sono convinto che la formazione non si limiti ai libri, ma debba includere esperienze di vita reale, storie di successo e anche di fallimento, per preparare gli studenti ad affrontare le sfide del mondo del lavoro.

Nella mia veste di imprenditore, come CEO del gruppo Solis SpA, ho avuto l’opportunità di mettere in pratica quelle stesse lezioni apprese sui banchi di scuola. Ho fondato e fatto crescere un’azienda che oggi è un punto di riferimento nel settore delle energie rinnovabili, portando avanti la mia visione di coniugare il progresso tecnologico con la sostenibilità ambientale, creando valore per l’intera comunità.

Come professionista, ho sempre cercato di mantenere un equilibrio tra l’ambizione personale e la responsabilità sociale. Ogni progetto, ogni decisione, è stata guidata dal desiderio di fare la differenza, di lasciare un segno positivo sul territorio. Ho collaborato con enti locali, associazioni e università per promuovere lo sviluppo e l’innovazione, cercando sempre di mettere le persone al centro di ogni iniziativa.

Questo premio, quindi, non rappresenta solo un riconoscimento del mio lavoro, ma è anche un tributo alla comunità che mi ha formato e sostenuto. Sono profondamente grato alla mia scuola per avermi dato questa opportunità e per aver creduto in me fin dal principio. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno condiviso con me questo percorso, dai miei insegnanti ai miei colleghi, dai miei studenti ai miei collaboratori. Senza di loro, niente di tutto questo sarebbe stato possibile.

Grazie di cuore.

Danilo Di Florio

Tags:
Leave a Comment