Riflessioni di Fine Anno: Percorsi Battuti e Nuovi Orizzonti per un Futuro Sostenibile

Cari lettori,

Mentre ci avviciniamo alla fine di un altro anno, colgo l’occasione per offrire uno spazio di valutazione finale su quali sentieri sono stati battuti e sulle riflessioni scaturite.

La mia missione da imprenditore, da professore e da professionista è quella di valorizzare il territorio attraverso progetti che non solo generano profitto, ma che portano anche benefici tangibili alla comunità.

Come esempio concreto, ho voluto presentare il progetto Meridiana concepito nel rispetto della biomimesi industriale e nella responsabilità del suo impatto sociale. Uno dei tanti progetti firmato Solis, finanziato mediante un sistema di finanza di prossimità: volano per lo sviluppo sostenibile del territorio.

Abbiamo affrontato l’urgenza di immaginare e creare una nuova governance imprenditoriale pronta ad individuare fra i suoi principali goal la transizione energetica all’interno dei processi produttivi. Una transizione energetica intesa a tutto tondo, che passa principalmente dallo sviluppo di una nuova cultura sostenibile e arriva alla conoscenza degli strumenti necessari per realizzarla; fra i più importanti l’innovazione tecnologica, la trasformazione dei sistemi di produzione e la formazione all’interno delle aziende.

Da qui è stato doveroso soffermarci sull’importanza di implementare all’interno del tessuto imprenditoriale tutti gli investimenti per sviluppare una vera industria 4.0, supportando l’avanzata dell’intelligenza artificiale come possibilità per un nuovo mondo del lavoro, più vicino alle esigenze umane. Senza la paura di andare incontro a un sistema che marginalizza l’opera, l’impegno e il valore del lavoro umano, ma con la saggezza di chi è consapevole che le nuove tecnologie devono agevolare l’individuo per creare nuovi spazi di conoscenza e di attività.

Abbiamo, anche toccato alcuni argomenti inerenti alle politiche nazionali che hanno influenzato e che influenzano ancora adesso le nostre scelte, tra le quali alcuni canali di finanziamento predisposti dal PNRR per la transizione energetica, fra storie virtuose e criticità nazionali, e la normativa sulle comunità energetiche ancora troppo vincolata ai criteri del Super Bonus, i quali hanno sancito la sua fine inevitabile. Ho cercato di affrontare questi temi delicati con il realismo che il mio stesso lavoro come imprenditore rende necessario. Spero di avervi offerto dei punti di riflessioni che siano riusciti a fare chiarezza e mostrare aspetti non solo critici ma aspettative di speranza.

Concludo questo anno con l’idea con la quale sono partito: l’importanza della trasparenza delle informazioni come valore etico professionale.

Questo blog nasce come uno dei tanti canali di diffusioni di informazioni: ovvero idee articolate, analizzate, dimostrate e realizzate. Il mio impegno per l’anno prossimo è quello di offrirvi sempre delle riflessioni utili e attendibili e di condividere momenti, progetti attività reali e collettive.

Vi auguro Buone Feste e un felice anno nuovo, pieno di salute, felicità e successo.

Tags:
Leave a Comment